Karol Wojtyla Hospital

Laboratorio Analisi Cliniche

Orario prelievi ematici:
Dal Lunedi al Sabato: 7.30 – 11.00

lab.analisi@casadicurakwh.it


Non serve prenotazione
Le richieste analisi sono accettate esclusivamente in regime privato  

e in convezione con tutte le assicurazioni
Consegna referti per email previa autorizzazione
Ritiro referti dal Lunedì al Sabato  9.00 – 19.00

I Laboratori di Patologia Clinica della Casa di Cura privata Karol Wojtyla Hospital sono stati rinnovati sotto il profilo tecnico e dei protocolli di indagine e sono in grado di svolgere un servizio diagnostico rapido e preciso rivolto a :

- Pazienti esterni e  pazienti provenienti dagli Ambulatori Specializzati della Clinica 

- Pazienti interni ricoverati od in procinto di ricoverarsi nei reparti di degenza

Gli esami di laboratorio vengono svolti da personale medico-biologico di grande esperienza e provata competenza, utilizzando le strumentazioni nuove ed aggiornate, le tecnologie più avanzate ed un sofisticato sistema di elaborazione, archivio e trasmissione dati.

Aree tecniche di diagnosi clinica
 

Allergologia

Biochimica generale

Biologia molecolare

Genetica Medica

Ematologia e coagulazione

Endocrinologia clinica

Farmacologia e tossicologia

Immunologia e sierologia

Citopatologia ed istopatologia

Microbiologia, virologia e parassitologia

Monitoraggio biochimico ed ormonale della gravidanza

Oncologia e markers tumorali

Caratteristiche e standard di qualità del laboratorio analisi:

  • Disponibilità di ampio pannello di analisi

  • Affidabilità dei risultati forniti grazie al personale qualificato, verificabile dall'andamento dei controlli di qualità esterni ed interni

  • Tempi di esecuzione rapidi: la maggior parte dei dosaggi viene eseguita in giornata e la consegna  dei referti entro due giorni

  • Conservazione dei campioni, se tecnicamente possibile, per almeno 1 mese per eventuale ripetizione o aggiunta esami

  • Possibilità di accesso libero e diretto senza prenotazione ( tranne che per esigenze assicurative)

  • Costante presenza in laboratorio di personale infermieristico o medico qualificato nei prelievi venosi

  • Sorveglianza rigorosa e costante di tutti i passaggi che vanno dall'accettazione all'esecuzione del prelievo, per garantire la massima precisione nell'identificazione del paziente e degli esami richiesti

  • Attenzione e disponibilità ad accogliere ed indirizzare correttamente  eventuali richieste per poter anticipare in caso di necessità i risultati o parte di essi alla data prevista.

 

Preparazione Esami

 

Prelievo sangue venoso
Osservare un digiuno di  8 – 12 ore prima del prelievo 

Raccolta per esame urine completo
Lavare accuratamente i genitali esterni . Raccogliere un campione del getto intermedio delle prime urine del mattino.Usare contenitori sterili per urine reperibili in farmacia. 

Urinocoltura
Lavare accuratamente i genitali esterni. Scartare il primo getto e raccogliere getto intermedio direttamente nel contenitore sterile per urine. Chiudere ermeticamente il contenitore e consegnare al più presto in Laboratorio. E’ necessario sospendere qualsiasi terapia antibiotica da almeno una settimana.

 

Raccolta urine delle 24 ore

• Al mattino al risveglio urinare e scartare le urine emesse.    
• Da questo momento bere circa mezzo litro o più di acqua nell’intervallo di  un’ora.
• Raccogliere in un recipiente ben pulito  (non occorre che il contenitore sia sterile) tutta la quantità delle urine di ogni minzione nell’arco di due ore.
• Conservare le urine in luogo fresco (4° - 15°C) durante la raccolta.
• Consegnare le urine al nostro Laboratorio nel più breve tempo possibile dalla fine della raccolta  (entro due-quattro ore).

 

Preparazione  TEST DI MEARES STAMEY

Il Test di Meares Stamey è considerato il gold standard tra le metodiche diagnostiche per l’individuazione delle prostatiti.    

Il paziente deve essere ben idratato con la vescica piena .
Procedere alla pulizia dei genitali ( è essenziale mantenere retratto il prepuzio per l’intera durata  del prelievo).
• 1° Campione ( Uretrale) : raccogliere 10 ml di urina della prima minzione.
• 2° Campione (Vescicale)  : si elimina il mitto intermedio ( lavaggio uretra )  e si raccoglie il mitto successivo sempre della prima minzione
Quindi il paziente verrà sottoposto a massaggio prostatico
• 3° Campione ( Secreto Prostatico):  nel corso del massaggio prostatico può verificarsi l’uscita di  poche gocce di secrezioni prostatiche che vanno raccolte con apposito tampone con terreno di trasporto.
• 4° Campione:  al termine del massaggio prostatico il paziente raccoglie un campione di urine che rappresenta ulteriore materiale prostatico.

Raccolta urine per  Esame Citologico

CONTENITORE: è necessario utilizzare appositi contenitori sterili per urine  ( contenitore per le 24h in farmacia) 


RACCOLTA: 
Scartare la prima urina del mattino
Bere mezzo litro di acqua o più in 1 ora
Raccogliere nell’apposito recipiente, tutte le urine che si emettono nelle  due ore successive 
Conservare in luogo fresco
Inviare immediatamente in laboratorio (entro 2-4 ore dalla raccolta)

Per una ricerca citologica accurata si consiglia eseguire l’esame  su tre campioni distinti raccolti in tre giorni successivi.

Raccolta feci per Esame Completo Chimico Fisico

Le feci devono essere raccolte con un cucchiaino normalmente presente nei contenitori in commercio in quantità pari ad una noce. In caso di consegna tardiva il campione può essere conservato in un luogo fresco per un massimo di 12 ore.

Raccolta feci per ricerca del sangue occulto

Le feci devono essere raccolte con un cucchiaino normalmente presente nei contenitori in commercio in quantità pari ad una noce. consegnare entro alcune ore in laboratorio.

In caso di raccolta di più campioni da esaminare ( di solito 3 per 3 giorni successivi ) si possono conservare a casa in frigo , così da portarli in laboratorio contemporaneamente. Ricordarsi di segnare su ogni  vasetto la  data di raccolta. 

Raccolta feci per esame Parassitologico e Coprocoltura 

Le feci devono essere raccolte con il cucchiaino normalmente presente nei contenitori in commercio , in quantità pari ad una noce. Per l’esame parassitologico è consigliabile eseguire l’esame  su 3 campioni in 3 giorni diversi e consegnare ciascun campione entro due ore dalla raccolta. Per la coprocoltura inoltre è necessario aver sospeso l’eventuale terapia antibiotica da almeno una  settimana.
 

Scotch test

Si effettua quando il sospetto diagnostico è orientato verso una parassitosi intestinale da Enterobius vermicularis (ossiuri). La femmina del parassita migra di notte presso le pliche anali dove deposita le uova. Quindi l’analisi si effettua ricercando le uova nella regione anale.

• ritirare in laboratorio i vetrini ed il relativo astuccio porta vetrini
• il nastro scotch adesivo si applica al mattino al risveglio prima che il paziente si sia lavato , contro la cute nell’area perianale per la durata di 10 min. circa.
• lo scotch permette di catturare le uova e le larve facendole aderire alla sua superficie gommosa , poiché gli ossiuri migrano di notte sino all’apertura anale dove depongono le uova.
• rimuovere lo scotch ed applicarlo sul vetrino fornito dal laboratorio favorendone l’adesione con una leggera pressione.
• mettere il vetrino con lo scotch nell’astuccio porta vetrini e portare il più presto possibile in laboratorio.

Raccolta espettorato per esame colturale

Il paziente deve effettuare la raccolta al mattino , a digiuno , dopo accurata pulizia del cavo orale. Il materiale deve provenire dalle basse vie aeree quindi non deve essere salivare. Se il paziente ha difficoltà ad espettorare , può ricorrere alla induzione aerosolica facendogli inspirare lentamente una soluzione salina tiepida per una decina di volte.
Il materiale deve essere raccolto nell’apposito contenitore sterile ( contenitore sterile urine).

Preparazione tampone vaginale e cervicale

La paziente:

• deve astenersi dai rapporti sessuali nelle 24 ore precedenti l’esame
• deve aver sospeso ogni terapia antibiotica e antimicotica da almeno una settimana.
• non deve aver eseguito irrigazioni vaginali nelle 24 ore precedenti l’esame
• il prelievo deve essere eseguito fino a 5 giorni prima del ciclo mestruale e solamente 5 giorni dalla fine del medesimo.

 

Preparazione tampone uretrale

La paziente:

• deve astenersi dai rapporti sessuali nelle 24 ore precedenti l’esame
• deve aver sospeso ogni terapia antibiotica e antimicotica da almeno una settimana.
• non deve aver eseguito irrigazioni vaginali nelle 24 ore precedenti l’esame
• il prelievo deve essere eseguito fino a 5 giorni prima del ciclo mestruale e solamente 5 giorni dalla fine del medesimo
• non deve aver urinato nelle precedenti 3 ore.


Il paziente:

• deve astenersi dai rapporti sessuali nelle 24 ore precedenti l’esame
• deve aver sospeso ogni terapia antibiotica e antimicotica da almeno una settimana.
• non deve aver urinato nelle precedenti 3 ore.

 

Raccolta liquido seminale per Spermiocoltura

Dopo accurata igiene dei genitali , raccogliere, per masturbazione, il campione in un contenitore sterile , reperibile in farmacia  e consegnarlo in laboratorio.

Per accedere al servizio il paziente può rivolgersi direttamente all’800 076 076, premendo il tasto 4,

ed ottenere tutte le informazioni necessarie.

Sito web aggiornato al 08.11.2019

Servizio di accoglienza
anche in lingua inglese
 
Welcome service
also in English